Archive for Tesi di Laurea

Cittadini in movimento

CITTADINI IN MOVIMENTO. LA PARTECIPAZIONE SOCIALE NELL’ERA GLOBALE

di Rossella Basile

Cattedra: Sociolodia della comunicazione
Facoltà: Scienze della Comunicazione
Anno accademico: 2003/2004

La tesi rintraccia nella vitalità della società civile una sorta di laboratorio in cui vengono prodotti anticorpi utili a contrastare i processi di frammentazione in atto: esser parte, far parte di una collettività porta, infatti, a riattivare i nodi di una rete sociale esiliati in una sfera individualistica e privata.
E’ la responsabilità verso gli altri che induce a lavorare per costruire “un altro mondo”, a spingere per un cambiamento sociale e politico, portando a un maggior senso critico nei confronti delle disuguaglianze e dei problemi globali percepiti sempre più come insostenibili e vicini. Una partecipazione che si fa visibile e che trova nella piazza ancora il suo scenario urbano.

Annunci

Lascia un commento

La critica ai consumi

LA CRITICA AI CONSUMI: SOBRIETÀ, CONSUMO CRITICO E COMMERCIO EQUOSOLIDALE. ANALISI DI UNO STILE DI VITA SOCIALMENTE RESPONSABILE

di Francesca Fabbri

Cattedra: Sociologia delle Comunicazioni di Massa
Facoltà: Sociologia
Anno accademico: 2003/2004

L’obiettivo di questo lavoro è analizzare e definire uno stile di vita “socialmente responsabile”. La prima parte introduce l’argomento proponendo un quadro concettuale entro il quale costruire la ricerca empirica. Si ripercorrono le tappe dello sviluppo della cultura del consumo e l’evoluzione del consumatore. Tracciando il profilo del “consumatore socialmente responsabile” attraverso il confronto tra le abitudini dei soggetti che hanno partecipato alla ricerca, consumatori critici e consumatori equosolidali, è possibile delineare un continuum che vede ad un estremo il cittadino-consumatore puro e coerente, che esprime in sè il massimo grado di consapevolezza e attivismo espresso non solo attraverso il consumo, ma anche tramite un impegno quotidiano nella costruzione di una “società conviviale” basata su un'”economia delle relazioni”; all’altro estremo il consumatore critico e solidale occasionale, nel cui carrello della spesa sono riposti beni secondo una molteplicità di logiche tra loro incongruenti e al limite contraddittorie. L’idealtipo cittadino-consumatore nel tentare di dar forma ad una nuova democrazia, sente il bisogno di “rivoluzionare” il proprio stile di vita per conquistare una sobrietà felice. Afferma il proprio potere d’acquisto, attribuisce un nuovo significato alla merce riconoscendo all’interno di essa la storia e il lavoro di chi la produce. Riscopre il valore del tempo: “liberato” dalla velocità del quotidiano, un tempo da dedicare all’informazione: da “acquisire” per accrescere il proprio grado di coscienza, e da “distribuire” per trasmettere la propria consapevolezza agli altri consumatori. Ridisegna il proprio spazio: recupera la dimensione locale che guida il consumatore sia nelle scelte dei prodotti, che nei luoghi d’acquisto.

Lascia un commento

Bibbia in tasca e giornale sotto braccio

BIBBIA IN TASCA E GIORNALE SOTTO BRACCIO. FORMAZIONE E INFORMAZIONE NELLA COMUNITA’ DI S. EGIDIO

di Isabella Sama’

Cattedra: Sociologia della comunicazione
Facoltà: Scienze della comunicazione
Anno accademico: 2002/2003

Lascia un commento