Il sito

Terza.com è il nome dell’Osservatorio sulla Comunicazione Sociale e l’Editoria del Terzo Settore nato dalla collaborazione del Dipartimento di Sociologia e Comunicazione e dal Forum permanente. Terza.com è un luogo di ricerca, ma è un luogo di ricerca e contemporaneamente di azione, un ambiente di approfondimento sui rapporti tra relazioni sociali e culturali, tra identità personali e relazioni collettive, responsabilità, azioni comuni. Sguardo costante sulle questioni etiche e politiche, sui mutamenti sociali, sulle mutazioni degli stati nazionali e sociali. Non un laboratorio asettico, “accademico”, ma un osservatorio che dialoga e cerca di collaborare costantemente con il molteplice mondo del Terzo Settore.

Certo, nonostante questo punto di vista, il sito di Terza.com agisce come semplicemente “bollettino” o “vetrina” dell’Osservatorio utilizzando in via provvisoria un portale gratuito per blog (WordPress). Troverete le ricerche o i progetti in cantiere, gli eventi organizzati dall’Osservatorio o quelli a cui qualcuna o qualcuno di noi viene invitato. Gli scritti o le pubblicazioni che abbiamo curato e alcune delle tesi più interessanti che abbiamo seguito. A volte lo useremo per segnalare alcune notizie o opportunità per le persone interessate a questi temi proposte o realizzate da amici o partner.

Ma questa è solo una parte dei progetti e della comunicazione che Terza.com intende mettere in atto.

Terzacomunicazione.org è, vorrebbe essere anche, un luogo di dibattito, di elaborazione comune, di riflessione. Un luogo costante di confronto e approfondimento, di presentazione di ricerche e sperimentazione, di incontro tra sensibilità e approcci distanti. Un luogo privo di confini e barriere disciplinari, di incompatibilità e diffidenze, di distacco e indifferenza.

Per questo motivo, il progetto terzacomunicazione.org si proporrà sempre più come uno spazio a disposizione delle realtà interessate a collaborare su questi temi e obiettivi. Già attraverso una nuova tecnologia, anche se con un interfaccia più austera e semplice della precedente,  per garantire maggiore usabilità e apertura all’esterno e al lavoro in rete. Progressivamente non verranno evidenziati solo contenuti e ricerche nati al suo interno: il luogo terzacomunicazione.org diventerà presto un luogo di condivisione e dono.

Copyright

Il Terzo Settore, le culture del volontariato, dell’associazionismo e della cooperazione sociale sono, come sappiamo, improntate alle logiche della cooperazione, del dono e della gratuità: alla condivisione e all’inclusione piuttosto che alla competizione o all’esclusione. Sappiamo altresì che la stessa ricerca scientifica e tecnologica è fondata, o ha tratto maggiori vantaggi, nell’adottare le stesse logiche di apertura, cooperazione intellettuale e di massima diffusione e possibilità di scambio di intelligenze, ricerche e risultati. Per questi motivi il nostro osservatorio, realtà scientifica e al contempo parte del Terzo Settore, auspica la massima diffusione e condivisione delle conoscenze che produce. Quindi, il copyright sui testi pubblicati da Terza.com – utilizzando il modello delle licenze di pubblico dominio del software libero e dei quello open source – pur rimanendo di proprietà esclusiva degli autori singoli o collettivi, sono riservati per quanto riguarda la diffusione commerciale e “profit” ma da questi svincolati per la diffusione telematica e non commerciale degli stessi. In caso di diffusione o riproduzione invitiamo solamente di mantenere l’indicazione dell’autore e della fonte nel loro utilizzo.

Licenza Creative Commons
Salvo diversamente indicato i testi presenti il questo sito opera sono pubblicati sotto una
Licenza Creative Commons.

Ovvero con la dicitura seguente:

“è consentita la riproduzione, parziale o totale dell’opera e la sua diffusione in via telematica ad uso personale dei lettori o di associazioni di Terzo Settore, purché non sia a scopo commerciale, a condizione che ne sia riportata la fonte, l’autore e questa nota.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: